Voi siete qui: Home > Consulenza Psicologica > Consulenza psicologica e psicoterapia
Consulenza psicologica e psicoterapia Stampa E-mail
Il lavoro di Consulenza psicologica consiste in una serie di incontri - da uno a parecchi di più - con la persona che chiede aiuto per decidere come affrontare una difficoltà (psicologica, psicosomatica, relazionale, decisionale ) che  a volte si è ripetuta nel tempo, ma altre volte è legata a momenti critici (separazioni, lutti, disgrazie, fasi di svincolo..); in alcuni casi la persona intende fare un’esperienza di crescita personale  e in questo caso gli incontri si possono dilatare in corsi o seminari che si svolgono  prevalentemente in gruppo.
Nel primo caso la consulenza mira a prospettare  al cliente come può inquadrare il problema fuori dagli schemi utilizzati fino a quel momento, e inoltre punta ad evidenziare come esso viene alimentato da tentate soluzioni, come si collega a inconsapevoli vantaggi (nonostante il disagio che procura) e quali “rischi” comporta la sua eventuale soluzione.
Nel secondo caso la persona può cogliere da questi incontri degli spunti di riflessione per ridare un senso a ciò che vive come disagio, inteso non tanto come un sintomo in senso stretto, quanto come la percezione di una parzialità  e una riduttività del suo modo di essere.


I temi su cui si può lavorare durante una consulenza psicologica vanno dal superamento di problemi di comunicazione in generale - o nella relazione di coppia, o in ambito lavorativo…- ai problemi di miglioramento dell’autostima, dall’approfondimento dell’intelligenza emotiva al consolidamento dell’autoefficacia e della creativita', dalla gestione dello stress al controllo del peso o di altre abitudini dannose, fino all’apprendimento di tecniche di scarico emotivo.
Molti di questi temi, d’altro canto,  possono far parte di un vero e proprio intervento psicoterapeutico. La discriminante non è tanto o solo nella durata dell’intervento, quanto negli obiettivi e nei livelli di riequilibrio che si possono o debbono favorire e stimolare.
Per la mia esperienza professionale -  al di là dell’approccio teorico di riferimento di qualsiasi psicologo - ridare un senso al disagio è possibile fino in fondo solo integrando  la logica dell’ “hoc post hoc, ergo propter hoc” con  altri livelli e tipi di logica che vanno al di là dei limiti della polarità (torto/ragione, sbagliato/giusto, vittima/oppressore, malato/sano..); ovvero solo uscendo da una logica prettamente causativa lineare - che pur aiuta la scienza  psicologica a progredire attraverso l’analisi - e assumendo anche una logica di pensiero analogico, figurativo e simbolico che riporti ai piani di totalità dell’essere.
E’ evidente che, durante e dopo una consulenza, spetta al consultante prendere decisioni in base allo sguardo inusitato con cu, a questo punto,i osserva la tematica che lo ha condotto alla consultazione, in base cioè alla nuova gestalt con cui gli appare ora la sua situazione : è il consultante che, considerata la  nuova prospettiva, i suoi  piani e livelli di osservazione,  decide  come muoversi. Difatti, una consulenza, ribadisco, ha un obiettivo limitato, non solo e non tanto dal tempo, ma soprattutto  dalla considerazione che la persona non si trova in uno stato di sofferenza psichica tale da richiedere un lavoro di terapia psicologica in senso stretto.
La consulenza può essere offerta “de visu”, cioè con incontri che si svolgono  in persona in uno studio professionale, oppure  “on-line”, cioè in rete, ma  è soggetta in ogni caso alla stessa disciplina della riservatezza dei dati relativi al cliente (legge sulla privacy).


Una psicoterapia, al contrario di una consulenza, esige un altro livello di responsabilità, e non a caso la normativa  relativa prevede una specializzazione successiva alla laurea in Psicologia e all’Abilitazione all’esercizio della professione. La pratica psicoterapeutica richiede competenze non solo nello scambio verbale,  rinforzato da un’attenta osservazione del non verbale e del paraverbale, ma nella decifrazione di ciò che il cliente chiede, al di là della domanda formale  che può apparire del tutto incongrua col tipo di “sintomo” che rende difficile la vita della persona e di chi le sta intorno. Quando una persona si rivolge ad uno psicoterapeuta sa che ha un problema, non deve ancora prenderne atto, ma ha bisogno di impegnarsi a collaborare ad un progetto nel quale è supportata e guidata quanto basta per diventare di nuovo capace di assumersi la responsabilità  della propria salute mentale. Una psicoterapia prevede un vero e proprio contratto terapeutico, con l’indicazione degli obiettivi raggiungibili e l’illustrazione dell’approccio che il terapeuta conosce meglio e ritiene essere la via più adeguata a modificare i termini del problema.                                                                
Uno psicoterapeuta, però, non è un tuttologo, per quante esperienze di formazione possa aver fatto. Egli in ogni caso ha conoscenza di approcci che si sono dimostrati più efficaci di altri nell’ambito in questione, ed è suo dovere ri-orientare il cliente verso  alcuni di essi quando ciò appare la scelta migliore nell' interesse di quello; nel riorinentarlo ovviamente tiene conto del livello di trattamento a cui, in quel momento, la persona che chiede aiuto è disposta a sottoporsi.


La durata di una psicoterapia, a seconda del modello teorico seguito, varia da una dozzina di sedute, per agire su un sintomo  senza intervenire sulla personalità  generale, ad un paio d’anni – come avviene mediamente seguendo i più vari approcci – quando si lavora per operare una ristrutturazione complessiva di emozioni, cognizioni, valori e comportamenti a tal punto disfunzionali che minano il benessere complessivo della persona; tale limite si può estendere a 5-7 o più anni quando, più che ad una psicoterapia, si è orientati ad un intervento di tipo psicanalitico.
 

Consulenza Psicologica

Il lavoro di consulenza psicologica consiste in...

Ipnosi clinica

L'American Psychological Association Division of..

Sogni e Dreamwork

I sogni
costituiscono l'opera d'arte che ogni...

Psicotraumatologia

Nella vita accade di frequente di andare incontro

Costellazioni familiari

In ogni famiglia ci sono tra i componenti...


Sito realizzato da Flaweb