Voi siete qui: Home > Costellazioni Familiari > I livelli della Coscienza e gli Ordini > La coscienza collettiva e gli Ordini
La coscienza collettiva e gli Ordini Stampa E-mail
     C’è un altro livello di coscienza che emerge nei comportamenti delle persone : esso è costituito dalla coscienza collettiva : riguarda sia la famiglia che il gruppo nel suo insieme, e difatti essa mostra come è al servizio di tutto il gruppo, della sopravvivenza di esso, anche a costo del sacrificio del singolo. La coscienza collettiva rivela l’esistenza di Ordini dell’amore, ovvero di leggi biologiche, naturali e occulte che regolano le relazioni. Si riesce a percepirne la forza quando  si sperimenta la sofferenza e la malattia, causata dl non rispetto degli ordini. E’ una coscienza che  ha la precedenza sui nostri sentimenti personali di colpa o innocenza ed è cieca nella scelta degli strumenti di cui si serve per ripristinare  gli Ordini. Difatti talvolta è un componente  della famiglia innocente dal punto di vista della coscienza personale quello che si ammala dietro la pressione sistemica che tende a riportare ordine.
     Tutti hanno diritto di appartenere, vivi e morti: questo è il primo ordine. Quali sono le conseguenze di questa legge che agisce nella coscienza collettiva? che quando qualcuno è escluso, dimenticato o estromesso - per qualunque motivo ciò accada – un altro membro della famiglia, in seguito lo rappresenta, ne segue il destino, si sente guidato come da un istinto che non riesce a tenere a bada, pur mantenendo il proprio Io. Chi è irretito con un escluso prova sentimenti simili, tende a fare la stessa vita e… la stessa morte. L’irretimento con un escluso è abbastanza frequente: i bambini possono rimanere irretiti fino all’età adulta nei rapporti con questi familiari. Possono, allora,  ammalarsi al posto di un altro agendo secondo la coscienza personale, o impersonare un escluso seguendo la coscienza collettiva. E’ evidente nelle costellazioni che i figli condividono i limiti e le energie della loro famiglia indipendentemente dal fatto che i membri della famiglia stessa ne siano coscienti. Ci sono legami invisibili e non percepibili con tutti i membri della nostra famiglia, compresi quelli che non conosciamo, compreso un nonno o un bisnonno messo al manicomio e ignorato da tutti, o un antenato che ha sperperato tutto il patrimonio e magari è finito in mezzo alla strada. La famiglia è un sistema o campo energetico relazionale, governato da regole precise che si perpetuano nel tempo, nel corso di generazioni. Talvolta nella costellazione viene fuori che, dietro ad un destino sfortunato, alla difficoltà a trovare lavoro o un posto dove vivere, o a vendere una casa ereditata  c’è un segreto (un figlio illegittimo, una vecchia  fidanzata o una prima moglie su cui si è steso un velo di silenzio, un assassinio magari in tempo di guerra, un’estorsione o  un arricchimento indebito) : si tratta di fatti ignoti all’interessato, che solo dopo vengono alla luce e trovano conferma. In una costellazione contano  gli eventi, i fatti tanto che la domanda-chiave, posta dal facilitatore all’inizio o quando i movimenti dei rappresentanti mostrano qualcosa che il cliente non sa,  è : “Cosa è successo nella famiglia?”, e non “Come ti senti?”, come farebbe  di norma uno psicoterapeuta. 
     Il secondo ordine, la seconda legge che agisce nel sistema è che ognuno ha il proprio posto, e questo spetta unicamente a lui. Questa coscienza agisce, anche, come necessità di rispettare l’ordine gerarchico : Chi viene prima nel tempo ha più diritti (i vecchi sui giovani, i grandi sui piccoli). L’ordine è preposto all’amore, ha una forza più cogente nella coscienza collettiva: l’amore nei legami funziona al meglio quando la coscienza personale sottostà agli ordini dell’occulta simmetria dell’amore.


                                     Ognuno ha il proprio posto
                                     e questo spetta unicamente a lui


     Quando il sistema diventa instabile? Quando uno che è venuto dopo ha preso il posto di uno  che è venuto prima. Talvolta, per esempio, i figli possono addirittura sentirsi migliori dei loro genitori: violando vari ordini, con amore o senza amore. Oppure, dopo il divorzio dei Genitori, o durante la vita di coppia, il Figlio sta al livello di un adulto "accanto" alla Madre; anzi, spesso , per i risentimenti  e le accuse  tipiche di molte separazioni, il Figlio  è allontanato dal Padre, molto spesso sente frasi di disprezzo rivolte al Padre. Tutto il sistema-famiglia si destabilizza per questo, ma l’origine di una tale stortura va molto spesso indietro di qualche generazione. Frequentemente questa dinamica  si è verificata anche tra il Nonno e la Nonna. Ma se un giovane uomo non è in relazione col proprio Padre, da dove gli dovrebbe venire la forza della linea maschile della propria famiglia? Un incesto emotivo, che si verifica quando c’è un invischiamento di un Figlio con un Genitore, non è meno dannoso di un incesto concreto : in un caso del genere un Genitore ha la principale relazione  emotiva con uno dei Figli, anziché con un Adulto. La violazione di quest’ordine  è endemica nelle famiglie in cui il disordine si mostra con figli drogati, figli alleati con uno dei genitori, figli che vivono pericolosamente, figli che non si sposano mai o consumano una relazione dopo l’altra.
     Un figlio in questa condizione non è libero, accanto a lui non c’è posto per nessuna donna o per nessun uomo, a seconda dei casi. In questo caso un Figlio non vede il Genitore, ma è diventato il contenitore di un odio e disprezzo che è la Madre a provare per il Padre ex-partner. Si è creato un irretimento che non lascia libero nessuno. Un figlio in questa condizione non può manifestare e concedersi di sentire l’amore che lo lega la Padre, e la conseguenza è il suo disprezzo per la propria vita viene a galla di continuo nella vita pericolosa che conduce.
 

Consulenza Psicologica

Il lavoro di consulenza psicologica consiste in...

Ipnosi clinica

L'American Psychological Association Division of..

Sogni e Dreamwork

I sogni
costituiscono l'opera d'arte che ogni...

Psicotraumatologia

Nella vita accade di frequente di andare incontro

Costellazioni familiari

In ogni famiglia ci sono tra i componenti...


Sito realizzato da Flaweb